fbpx

Per Santa Lucia l’arancina Gourmet di Fabio Potenzano

Per Santa Lucia l’arancina Gourmet di Fabio Potenzano

(di Redazione) E’ tempo arancinE con la “E” maiuscola. E noi di Expocook non potevamo certo restare indifferenti al fascino indiscusso della regina incontrastata della tavola delle feste in uno dei giorni più attesi dell’anno dai palermitani.

C’è chi la preferisce “accarne”,chi “abburro”, chi vegetariana o vegana e poi ci sono i nostri chef, quelli che fanno parte della grande squadra di Expocook e che saranno presenti alla terza edizione che si svolgerà, lo ricordiamo, dal 26 febbraio al 1 marzo 2019 presso la Fiera del Mediterraneo, a cui chiedi la ricetta dell’arancina e te la prepara “gourmet”.Fabio Potenzano è uno di questi.

Cosa ci si poteva aspettare, d’altra parte, dallo chef palermitano, noto al grande pubblico anche grazie alla trasmissione “Detto fatto” condotta da Caterina Balivo, oggi proprietario, insieme all’amico e socio Pietro Tripi del ristorante “Tutti a tavola” di Bagheria di cui abbiamo parlato qui, se non una rivisitazione gourmet della classica arancinA?
L’arancinA da lui proposta e realizzata grazie alla preziosa collaborazione del fratello Gabriele, chef resident di “Tutti a Tavola”, vuole essere una passeggiata attraverso la Sicilia poiché contiene alcune delle eccellenze rappresentative di territori diversi dell’Isola.
Ecco, di seguito, la ricetta per realizzare, nel giorno di Santa Lucia, o quando volete, una versione della classica arancina con un tocco gourmet che fa la differenza.

Arancina “Gourmet”

(Ricetta di Fabio e Gabriele Potenzano)

Ingredienti (per circa 15 arancine)

1 kg riso arborio siciliano
brodo leggero di pesce e verdure
zafferano siciliano
sale epepe
800 gr. di gamberi rossi di Mazara sgusciati
asparagi di mare e alga Mauro (o alghe in generale)v
vellutata di pesce
finocchietto selvatico
caciocavallo ragusano dop
scorza di limone
fiocchi di tonno essiccato

Portate ad ebollizione il brodo di pesce con il sale e lo zafferano. Versate il riso e lasciate cuocere.Quando sarà cotto al dente stendetelo su una placca per abbassarne la temperatura. Preparate il ripieno tritando i gamberi rossi e le alghe (dopo averle sbollentate) e unirli alla vellutata di pesce, in modo da conferire cremosità, e il finocchietto tritato. Sistemate il riso sul palmo di una mano e posizionate al centro il ripieno di gamberi e chiudete bene l’arancinA formando una bella sfera. Passate l’arancina del pane grattugiato grossolano e friggete in olio di semi di arachidi. Servite l’arancina con una spuma di caciocavallo ragusano aromatizzata al limone e dei fiocchi di tonno essiccato.

Condividi questo post


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie e della normativa privacy da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi